menů top
la gravidanza la nascita donna e mamma il bambino da 0 a 12 mesi il bambino da 1 a 3 anni
entra anche tu...

 La pelle

 

Le ragadi

Cosa sono
Le ragadi sono ulcerazioni (taglietti) dolorose del capezzolo e dell’areola, che possono presentarsi in seguito alle prime poppate.


Le cause

Quasi sempre la presenza di ragadi è la conseguenza di un attacco scorretto del bambino al seno: il bebé afferra solo la punta del capezzolo invece di prendere bene in bocca l’areola. Altra causa frequente: un attaccamento eccessivamente prolungato del bambino al seno.


Come prevenirle

Tutta la dolce attesa dovrà essere caratterizzata da una grande attenzione alla cura del seno, con massaggi quotidiani a base di creme o oli e con spugnature alternate di acqua fredda e calda. Sono molto indicate le creme a base di burro di karité, oppure l’olio di mandorle dolci o di germe di grano.
Importante mantenere il capezzolo pulito, idratato ed elastico durante tutto il periodo dell’allattamento.
Per capire bene, fin dalle primissime poppate, come attaccare correttamente il piccolo al seno, le mamme possono affidarsi a infermiere e ostetriche dell’ospedale, che illustreranno la tecnica giusta per evitare lacerazioni al capezzolo. È bene inoltre tenere il bimbo al seno soltanto durante la suzione, e non oltre.

Come curarle
Per favorire la cicatrizzazione della pelle e accelerare la guarigione dalle ragadi è utile: evitare l’uso delle coppette assorbilatte, applicare un po’ di latte materno sui capezzoli dopo la poppata, lasciare appena possibile il seno all’aria aperta, iniziare la poppata partendo dalla mammella meno dolorante, mettere a riposo il seno colpito per una –due poppate, lavate accuratamente capezzolo e areola con detergenti non aggressivi, eventualmente fare degli impacchi con una soluzione fisiologica, non usare antisettici comuni tipo acqua ossigenata, spalmare sulla zona una crema oppure un idrogel a base di glicerina e vitamina E più volte al dì.
Nel caso in cui le manifestazioni persistano, consultare il medico per escludere altre cause come infezioni fungine o frenulo linguale corto.


Consigli vari
Le ragadi non disturbano il bambino e quindi l’allattamento può continuare, tuttavia il dolore avvertito dalla madre è spesso un ostacolo al proseguimento delle poppate. Può quindi essere utile sospendere l’allattamento e prelevare il latte dal seno con la pompetta tiralatte, ma tale eventualità va discussa con il proprio medico.

 

 

A cura di Roberta Camisasca

 

Hai mai pensato al massaggio in coppia come a un modo piacevole di stare insieme, riscoprirsi, coccolarsi? Hai già provato ma hai delle perplessità? Se desideri parlarne in tutta serenità, confrontarti con altre persone, esporre i tuoi dubbi, condividere le tue emozioni, dare o ricevere dei consigli.
Ti aspettiamo nel nostro forum!

Invia a un'amica

 

 

Si ringrazia VivereWealth per aver messo a disposizione i suoi consulenti per la
realizzazione di questo Speciale.

Aprile 2008

...nella community del benessere
 

FORUM

 

dottor DianaL'INTERVISTA AL NOSTRO ESPERTO

Archivio Numeri