la gravidanza la nascita donna e mamma il bambino da 0 a 12 mesi il bambino da 1 a 3 anni imiobabyTV
Dedicato al papa'

Gli altri speciali

Varici, trombosi, rischio pillola/trombosi
video Dr. Y. Tshomba

Video-intervista al
Dr. Yamume Tshomba

Medico Chirurgo
Specialista in Chirurgia vascolare
Buonarroti Medical Center
Milano


Buonarroti Medical Center
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio
Il papà questo sconosciuto

Il ruolo del papà all'interno della famiglia sta lentamente ma inesorabilmente cambiando: da "pater familias" piuttosto distante dalle cure parentali dirette a vero protagonista al 100% nell'accudire e nel crescere i propri figli. È sufficiente sfogliare una qualunque pubblicazione dedicata al mondo dei bebè per rendersi conto che i papà siano relegati al ruolo di comparse o poco più. Leggendo le riviste del settore sembra quasi che i figli li concepiscano le mamme, in completa autonomia, e ne siano quindi le uniche custodi, levatrici, responsabili, punti di riferimento. Ebbene, se questo modo di vedere le cose poteva - forse - avere un senso cento anni fa, con la figura del pater familias immolato sull'altare del lavoro e della donna di casa martirizzata e secolarizzata nel ruolo di "chioccia" devota a marito e figli, oggi, grazie alle pari opportunità, sarebbe tempo di rivedere i ruoli e l'importanza che la figura paterna riveste nella nostra società, partendo dal concepimento fino alla cura dei figli sin dai primi giorni di vita.

In linea del tutto teorica sembrerebbe logico e naturale: il figlio si concepisce in due, la decisione - normalmente - avviene di comune accordo ed i compiti educativi e di cura del neonato dovrebbero essere divisi al 50%, se mamma e papà - come spesso accade - lavorano entrambi. Tuttavia, per quanto tutto ciò possa sembrare normale e persino ovvio, basta vivere l'esperienza in prima persona per capire quanti atavici pregiudizi siano ancora radicati nella nostra società. In certi casi si tratta di vera e propria discriminazione sessuale.

In questo "Angolo del papà" di BabyMagazine cercherò di esaminare tutte le tappe che dal concepimento portano alla maternità/paternità e successivamente alla crescita dei figli evidenziando - con ironia - storture, discriminazioni e luoghi comuni che sarebbero più adatti ad una società dei primi dell'ottocento.

Inoltre, visto che la rubrica avrà carattere propositivo, in futuro avranno spazio argomenti e consigli per vivere l'esperienza unica della paternità in maniera completa, partecipe, coinvolgente e per diventare protagonisti - in un ruolo da sempre considerato da "comparse" - dal concepimento in poi, in tutti i momenti, per essere presenti ed attivi nella vita dei propri figli.

Lucio Cadeddu
L’angolo del papā
Vuoi inviare un quesito al nostro "esperto" papā?
Clicca qui
 
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI