imiobabyTV
Travaglio e parto

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Terme Levico VetrioloGrand Hotel Bellavista
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio

La spinale

E’ una tecnica di anestesia loco-regionale simile alla epidurale. La differenza è sul luogo anatomico dove si somministra l’analgesia: per la spinale il farmaco si inietta  nello spazio subaracnoideo, molto vicino allo spazio peridurale, oltre la dura madre (vedi fig 2). Viene effettuata con un ago molto sottile e non è una manovra dolorosa. Tecnicamente viene effettuata sempre in maniera sterile, durante il travaglio, non si posiziona il cateterino e generalmente si tende a non eseguirla nuovamente per altre somministrazioni di analgesia. E’ indicata per coprire brevi periodi di dolore (dura circa due ore), per l’analgesia in travaglio di parto serve solo nei casi di dilatazione avanzata, mentre è molto utilizzata per il taglio cesareo (vedi). Le controindicazioni e le complicanze sono simili a quelle dell’epidurale.

spinale

Fig 2: tecnica spinale

 

schiena

 

Innervazione dell’utero e livelli metamerici da raggiungere per coprire il dolore durante il travaglio.
In rosso sono segnati le fibre che innervano la parte dell’utero da cui origina dolore durante la prima fase del travaglio (o fase dilatativa).
In verde sono segnate le fibre che innervano la parte dei genitali interessata da dolore durante la seconda fase del travaglio (o fase espulsiva).
Oltre ad essere un livello diverso è diverso il tipo di dolore: prevalentemente viscerale per la prima parte, prevalentemente somatico per la seconda parte.

 

E la spino peridurale ? Come dice la parola stessa, è la combinazione delle due tecniche sopra descritte. Utilizzando un kit dedicato, l’anestesista nello stesso tempo pratica due anestesie: subaracnoidea, iniettando il farmaco dall’ago, e posizionando il caterino nello spazio epidurale per successive somministrazioni. Le controindicazioni e gli effetti collaterali sono gli stessi delle singole procedure.

 
caratteristiche
vantaggi
svantaggi
Spinale

Manovra sterile assenza di cateterino  

Onset rapido

Non si possono fare più somministrazioni durata limitata

Epidurale Manovra sterile posizionamento di cateterino

Possibilità di più somministrazioni con copertura anche di tempi molto lunghi di travaglio       

Maggior rischio di cefalea necessita di operatore esperto

Spino-peridurale

Manovra sterile posizionamento di cateterino Unisce i vantaggi delle due tecniche

Maggior rischio di cefalea necessita di operatore esperto e kit dedicato

 

 

 

Dr. ANDREA WOLFER
Specialista in Anestesia e Rianimazione
Ospedale dei bambini V. Buzzi, Milano

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI