imiobabyTV

Gli altri speciali

Lo screening delle malattie cromosomiche in gravidanza
video Dr. Rocco Gallicchio

Video-intervista al
Dr. Rocco Gallicchio

Specialista in Ostetricia e Ginecologia, Esperto in Diagnosi Prenatale,
Direttore Sanitario
Buonarroti Medical Center Milano


Buonarroti Medical Center
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio

Gravidanza e Sclerosi Multipla

Sclerosi multipla e gravidanza »
Prepararsi alla gravidanza »
Sclerosi Multipla e concepimento
L'ombrello protettivo »
L'assistenza durante la gravidanza »
La fatica in gravidanza »
Alimentazione, gravidanza e SM »
Il controllo della SM e dello sviluppo fetale »
Come affrontare il travaglio e il parto »
Sclerosi Multipla e taglio cesareo »
Sclerosi Multipla e allattamento »
Puerperio e SM »
Il ruolo del partner, dei familiari e degli amici »
La tutela della maternità »
SM e contraccezione orale »

Sclerosi Multipla e concepimento

Le possibilità di rischio di trasmissione della SM non sono tali da far desistere una coppia all'idea di avere dei bambini...

La domanda se la SM sia una malattia ereditaria è una delle più comuni tra i potenziali futuri genitori. Sotto questo aspetto, è necessario precisare che la sclerosi multipla non è una malattia ereditaria, ovvero, non si trasmette da genitore a figlio secondo il classico modello genetico delle leggi di Mendel. Tuttavia, come tutte le malattie multifattoriali (cioè causate dall'intreccio e dall'influenza di differenti fattori causali), ciò che viene trasmesso è la predisposizione alla malattia.  L’ipotesi oggi dominante è che esista una predisposizione genetica a sviluppare la malattia, predisposizione con cui interagiscono fattori esterni, forse virali e/o ambientali, che scatenano l'esordio della malattia.

In altri termini, il rischio di sviluppare la SM, per un figlio che ha un genitore affetto, è del 2-5%. Si tratta di un rischio molto basso, per quanto superiore rispetto a quello della popolazione sana (circa 0.1%), ma occorre tener presente, d'altra parte, che esiste il 95-98% delle possibilità che il figlio sia sano.

I farmaci che assumo per la SM possono influire sulla capacità di rimanere incinta?

La SM non influenza direttamente la fertilità della donna o la capacità di portare a termine una gravidanza. Tuttavia, alcuni farmaci utilizzati per il trattamento della malattia possono influire sul ciclo mestruale; altri sono controindicati in gravidanza. Se state assumendo qualsiasi tipo di farmaco e decidete, insieme al vostro partner, di cercare una gravidanza, il migliore consiglio è quello di aspettare almeno tre mesi dopo avere interrotto il trattamento prima di provare a concepire un bambino e comunque parlatene con il vostro neurologo di fiducia.

Quando va sospesa la terapia farmacologica della SM?

Prima di sospendere qualsiasi tipo di terapia è importante parlarne con il proprio medico: in alcuni casi l’interruzione improvvisa può essere pericolosa. Inoltre, il medico vi indicherà eventuali altre prescrizioni non controindicate in gravidanza. Gli steroidi, per esempio, sono considerati relativamente tollerati anche durante una gravidanza normale, mentre l’interferone si è dimostrato in grado di sviluppare malformazioni in modelli animali. Tuttavia, l’esperienza quasi ventennale della terapia interferonica ha messo sempre più in evidenza numerosi casi di gravidanze sane in corso di trattamento.

E se scopro di essere incinta e sono ancora in terapia?

In caso di gravidanza inaspettata, senza revisione preventiva della terapia in corso, è molto importante rivolgersi subito al proprio specialista che darà tutti i consigli su come proseguire la gravidanza. Recenti revisioni della letteratura scientifica internazionale hanno sottolineato il fatto che il concepimento avvenuto in corso di trattamento autorizza a sospendere il trattamento ma non giustifica di per sé la scelta di una interruzione di gravidanza. Infatti, la casistica internazionale dimostra ampiamente che la sospensione del trattamento, successiva al concepimento, non aumenta i rischi di morte o di malformazioni fetali.

In parallelo, sto assumendo altri farmaci, cosa faccio?

In caso di assunzione di farmaci per altre patologie o disturbi concomitanti, la regola generale è quella di “eccedere nella precauzione”. Tuttavia, sarà lo stesso medico a consigliare un trattamento alternativo in caso l’interruzione della terapia farmacologica determini un rischio troppo serio alla gestante o al feto.

Quando potrà essere ripresa la terapia farmacologica della SM?

Dopo il parto, tutte le terapie andranno immediatamente ripristinate, sebbene alcune potrebbero non essere indicate per l’allattamento al seno. Infatti, per quel che riguarda la terapia immunomodulatoria, è consigliabile generalmente riprenderla il più presto possibile visto che i primi mesi successivi al parto sono quelli più a rischio di riattivazione della SM. In ogni caso, dovrete rivolgervi ancora una volta al vostro specialista che conosce bene tutta la storia clinica e potrà fornirvi tutti i consigli più appropriati e personalizzati.

La SM condiziona la produzione di spermatozoi?

La SM non influenza neppure la produzione di spermatozoi, in caso fosse lui ad esserne affetto. Tuttavia, alcuni uomini con SM manifestano problemi di erezione e/o difficoltà di eiaculazione. Inoltre, vi sono alcuni trattamenti farmacologici della SM che possono abbassare la conta spermatica e altri farmaci sintomatici, per esempio gli antidepressivi, che possono influenzare l’eiaculazione. Esistono, comunque, diversi metodi che permettono di raccogliere lo sperma e di utilizzarlo per l’inseminazione. Potete informarvi sulle varie opzioni dal vostro specialista o fare riferimento direttamente ad una clinica specializzata per la procreazione assistita.

Si può richiedere ad uno specialista una consulenza genetica specifica per la SM?

Attualmente, non è ancora disponibile una consulenza genetica prenatale specifica sulla sclerosi multipla. I geni strettamente associati all’insorgenza della malattia non sono stati ancora individuati.

 

Per saperne di più sul concepimento »

 

  Gravidanza e Sclerosi Multipla  
« pag 2 pag 3 di 15 pag 4  »

 

 

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI