imiobabyTV

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Terme Levico VetrioloGrand Hotel Bellavista
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio

Vero e falso su concepimento e ovulazione

 

La datazione della gravidanza non tiene conto del concepimento, ma dell’ultimo ciclo mestruale. VERO.
La datazione della gravidanza fatta dal ginecologo viene calcolata in funzione di una vecchia consuetudine, nata quando ancora si riteneva che la fecondazione avvenisse durante il ciclo mestruale. Benché ormai sia noto che il concepimento si verifica subito dopo l’ovulazione, quindi circa a metà del ciclo mestruale (14° giorno), il vecchio metodo vige ancora. Pertanto, l’epoca gestionale, e quindi l’età del feto, vengono calcolate a partire dal primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale. L’ecografia eseguita tra la 6^ e la 12^ settimana di gravidanza consente di ridatare l’epoca gestazionali con un margine di errore di più o meno 3-5 giorni. Se però si usa un test di gravidanza con indicatore di concepimento, quest’ultimo indicherà le settimane stimate dalla data del concepimento.

 

Osservando il proprio corpo è possibile capire quando sta avvenendo l’ovulazione. VERO.
Nella fase immediatamente preovulatoria, il muco cervicale assume caratteristiche di particolare filanza, abbondanza e trasparenza ed è accompagnato da una tipica sensazione vulvare di bagnato-lubrificato. Tali caratteristiche del muco e della sensazione annunciano la fase ovulatoria e il periodo fertile. Ma si tratta di variazioni del tutto soggettive, alcune donne possono non rilevarle. 

 

Si può cominciare ad assumere acido folico in qualsiasi momento della gravidanza. FALSO.
Il tubo neurale, la struttura da cui ha origine al sistema nervoso centrale, si chiude entro 30 giorni dal concepimento (tra il 17esimo e il 29esimo giorno), quando la donna spesso non sa ancora di essere incinta. Per ottenere adeguate concentrazioni plasmatiche di folati durante il periodo periconcezionale, l’assunzione di acido folico dovrebbe iniziare almeno un mese prima del concepimento e continuare per tutto il primo trimestre di gravidanza.

 

È consigliabile cambiare stile di vita prima del concepimento. VERO.
Il primo trimestre è il periodo più delicato della gravidanza, perché è in questa fase che si sviluppano gli organi del feto. È quindi importante smettere di fumare, ridurre gli alcolici ed evitare stress, farmaci, radiografie o vaccini già in fase pre-concezionale.

 

L’uomo non deve fare nulla per proteggere la sua fertilità e favorire il concepimento. FALSO.
È importante che anche il partner riduca il numero delle sigarette mentre la coppia sta tentando di concepire un bambino. Il tabacco infatti è nefasto per l'erezione e la qualità del liquido seminale, inoltre può ridurre la fertilità mediante riduzione della densità dello sperma, del numero e della mobilità degli spermatozoi. Anche le sostanze stupefacenti e l’alcol hanno un effetto negativo sulla qualità dello sperma.

 

L’ovulazione avviene sempre lo stesso giorno tutti i mesi. FALSO.
Non tutte le donne presentano un ciclo regolare: in alcune può essere molto più breve o molto più lungo o variare di mese in mese. Molti fattori, inclusi malattie o turbe emotive, possono influenzare il momento in cui avviene l'ovulazione. Le variazioni dei cicli, in genere, sono dovute a cambiamenti nella fase preovulatoria. È molto difficile sapere esattamente quando avverrà l'ovulazione. Per questo motivo i metodi contraccettivi basati su tale previsione (per es. calcolo del periodo fecondo) possono essere poco affidabili. La fase postovulatoria è in genere costante e dura circa 13-14 giorni.

 

Dosi minime di alcol non danneggiano il feto. FALSO.
Assunzioni anche moderate di alcolici avrebbero un effetto tossico sul feto. È dimostrato che le donne che bevono abitualmente una o più volte al giorno presentano una maggior frequenza di aborti. Per questo è importante smettere di bere già durante il periodo in cui si programma la gravidanza. Ancora più importante è non farlo nel periodo embrionale (quello che va dalla mancata mestruazione alle 8 settimane successive), durante il quale si formano gli organi vitali, quali cuore, cervello e scheletro.

 

Lo stress riduce le possibilità di concepimento. VERO.
Lo stress provoca sbalzi ormonali che possono influire sui ritmi del ciclo mestruale alterandoli e quindi rendendo più difficile individuare il periodo fertile del mese o, addirittura, impedire che avvenga l’ovulazione.

 

Nel periodo in cui si cerca di rimanere incinta bisogna sospendere tutte le terapie farmacologiche in corso. VERO E FALSO.
Bisogna concordare con il medico se sospendere o meno un’eventuale terapia in corso.  Ciò dipende naturalmente dal problema e dai farmaci che si stanno assumendo. Il periodo più delicato, in cui è consigliabile usare maggiore prudenza, è quello dei primi tre mesi, durante i quali si formano gli organi principali. Se quando non si sapeva ancora di essere incinte si è fatto uso regolare di qualche farmaco, si è state sottoposte a vaccinazioni o radiografie del bacino, è prudente metterne al corrente il proprio medico o il ginecologo.

 

I test di gravidanza sostituiscono la diagnosi del medico. VERO E FALSO.
Oggi i test di gravidanza sono strumenti molto sensibili e sicuri e hanno un indice di previsione superiore al 95%. Tuttavia, l’uso di questi strumenti non deve sostituire la visita dal ginecologo. Se il vostro corpo vi da dei segnali inequivocabili (tensione del seno, nausea, stanchezza diffusa e maggior desiderio di dormire) e il vostro ciclo ha qualche giorno di ritardo fate il test di gravidanza. In caso di dubbio sul risultato, può essere utile dosare in laboratorio la sub-unità dell'hCG direttamente sul sangue (betaHCG ematica). Pertanto, con quest'ultimo esame o con l'ecografia, solo il vostro medico vi potrà dare la certezza che aspettate un bambino.

 

 

 






     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI