imiobabyTV

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Terme Levico VetrioloGrand Hotel Bellavista
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio
Febbre: impariamo a conoscerla, curarla, prevenirla

Qualche consiglio per prevenire febbre e malattie  »
Quando è davvero febbre?  »
Come si misura la febbre
Quale termometro scegliere »
Se il termometro indica febbre… »
Come abbassare la febbre »
Quando preoccuparsi? »

 
Come si misura la febbre

Come si misura la febbre a un bambino?
Ovvio, con il termometro. Ma per una rilevazione efficace, ci sono alcune regole da rispettare.
Prima di tutto, per limitare le possibilità di errore durante la rilevazione, è meglio misurare la temperatura in condizioni costanti: stesso termometro, stesso luogo, stesso orario, lontano da sforzi e pasti. Inoltre, in linea di massima non è bene misurare la temperatura subito dopo che il bambino si è alzato dal letto; è meglio dopo che ha fatto colazione (la temperatura "del letto" è spesso superiore al normale).

Ecco i vari metodi di misurazione.

Misurazione per via rettale
Dà la temperatura più vicina a quella centrale ed è dunque la più precisa. Inoltre produce risultati affidabili poiché scarsamente influenzati da fattori esterni ed è idonea nei neonati e nei lattanti. Non è affidabile in caso di irritazione anorettale o arrossamento.
Procedete nel seguente modo:

  1. prendete un termometro prismatico, di quelli piccoli per bambini, e, tenendolo saldamente tra indice e medio, scuotetelo con energia fino a che la colonnina di mercurio non sia scesa sotto i 34° gradi
  2. stendete il bambino sulla schiena sopra un piano rigido (fasciatoio o letto) e con la mano sinistra prendetegli le caviglie e alzategli le gambe quasi ad angolo retto
  3. con la mano destra immergete il bulbo del termometro nell’olio o nella vaselina e poi introducete delicatamente nel retto del bambino solo il bulbo contenente il mercurio (circa 2 cm)
  4. stringete le natiche del bambino tenendole ben ferme e aspettate due minuti
  5. togliete il termometro e leggete controluce la temperatura raggiunta
  6. per rapportarlo alla temperatura ascellare dovrete sottrarre 5 lineette (mezzo grado).

Misurazione per via ascellare
Nel bambino sopra i due anni, o in presenza di diarrea, è meglio prendere la temperatura per via ascellare. Tenete presente che questo tipo di rilevazione può dare risultati variabili in quanto influenzata dall’ambiente esterno; necessita inoltre di tempi di rilevazione leggermente lunghi (fino a 5 minuti o più a seconda del termometro).
Per fare questo:

  1. scuotete il termometro portando la colonnina di mercurio sotto i 34° C
  2. spogliate il bambino e assicuratevi che l’ascella non sia bagnata (in caso contrario va asciugata)
  3. mettete il bulbo del termometro nella parte più alta dell’ascella, a contatto con la pelle
  4. tenete il braccio del bambino accostato al torace, così da mantenere più saldamente i termometro in posizione, e aspettate tre minuti; state sempre con il bambino durante questa misurazione per essere sicuri che sia stata eseguita correttamente
  5. togliete il termometro e leggete controluce la temperatura raggiunta dal mercurio
  6. dopo avere scritto la temperatura raggiunta, lavate il termometro con acqua tiepida e sapone, pulitelo con un disinfettante e riponetelo nella sua custodia in un luogo sicuro, lontano dalla portata del bambino.

Misurazione per via auricolare o sulla fronte
Permette di rilevare rapidamente la temperatura attraverso termometri a raggi infrarossi, che vanno appoggiati all’orecchio oppure passati sulla fronte, a contatto o a distanza. In questi casi si deve procedere come indicato nelle istruzioni del termometro. Si tratta di strumenti discretamente precisi, affidabili, rapidi e molto adatti alla misurazione della temperatura dei bambini.

a cura di Roberta Camisasca

 

 

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI