imiobabyTV

Gli altri speciali

Benessere Termale In Gravidanza
video Dott.ssa F. Rosso

Video-intervista alla
D.ssa Francesca Rosso

Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Buonarroti Medical Center
Milano


Terme Levico VetrioloGrand Hotel Bellavista
Calcola la data del parto Calcola la data del parto Le curve di crescita del neonato Le curve di crescita del neonato
Le curve di crescita prenatale Le curve di crescita prenatali L'agenda mamma e bambino L'agenda mamma e bambino
Calcola la lunghezza del feto Calcola la lunghezza del feto La grafia dei nove mesi La grafia dei nove mesi
Calcola il tuo aumento di peso Calcola il tuo aumento di peso Cosa dicono i suoi disegni Cosa dicono i suoi disegni

Inserisci un nome...

e scopri il suo significato »

Nascere

Rassegna scientifica

In questo numero:
Giocare coi sogni, nutrire il desiderio, costruire progetti, coltivare speranza »

archivio
premio www     DonnaClick
partecipa al sondaggio
Arriva un fratellino: invasione di spazio!

Capita a volte di vedere bambini sforzarsi di combattere e di controllare, molto spesso con pochi risultati, il sentimento di gelosia che provano quando si sentono minacciati dall’arrivo di un fratellino e parallelamente genitori che si interrogano se esista un modo per evitare questa situazione. Di fronte a tali atteggiamenti e dubbi non dobbiamo meravigliarci: la nascita di un fratellino rappresenta sempre, anche per quei bambini più preparati all’evento, uno stress emotivo e una sorta di sconvolgimento in quanto il nuovo arrivato ai loro occhi è un intruso, un rivale che prende il suo posto tra le braccia di mamma e papà e nel loro cuore. Dietro a questo assunto si celano, infatti, le paure di essere amati di meno, di essere trascurati e dimenticati come se i privilegi e i diritti fino ad oggi acquisiti venissero meno. Pensiamo per esempio a tutte le attenzioni, amore e coccole ricevute fino a poco tempo prima, che in quanto figli unici, li facevano sentire il centro del mondo.

Ora qualcuno mette a rischio il loro “spazio” invadendo questo mondo ovattato!

Ecco che allora possono iniziare a intravedersi atteggiamenti regressivi quali il riniziare a balbettare, a fare la pipì a letto, a rifiutarsi di andare all’asilo o di dormire tranquillamente nel loro lettino, da interpretare il più delle volte come manifestazioni di gelosia, che celano la paura di perdere i diritti acquisiti e il desiderio di mantenere per loro l’affetto dei genitori.

Aiutarli a superare questi momenti difficili diventa allora fondamentale, necessario e utile per iniziare a favorire in loro la capacità di adattamento a situazioni nuove e difficili.

A poco serve biasimarli per i loro atteggiamenti così come imporgli di voler bene al nuovo fratellino; meglio un po’ di pazienza e di attenzioni che li aiutino a ridurre le loro ansie restituendogli con i fatti la certezza rassicurante che il nostro amore sia rimasto immutato e che nessuno potrà mai toglierglielo.

 

a cura della Dott.ssa Silvia Dones
Pedagogista

Informazioni generali

 

     
2015© ILMIOBABY.COM SRL - TUTTI I DIRITTI D'AUTORE RISERVATI